mercoledì 6 gennaio 2010

Itinerari nel Lazio: Aquino - chiesa di Santa Maria della Libera


Per un weekend nel basso Lazio, una meta possibile (per es. in un itinerario abbaziale) è la città di Aquino.
Antico nucleo situato lungo la Via Latina, fu un importante centro sulla direttrice Roma Capua e, in breve tempo, a seguito della distruzione della città di Fregellae (125 a.C.), riuscì a
fregiarsi del titolo di "Urbs" e ad accrescere notevolmente la sua importanza.
Di tale passato restano alcune testimonianze nell'area archeologica del territorio.

Tra i monumenti più importanti
della cittadina è, senza dubbio, la chiesa di S. Maria della Libera, edificata nell'XI secolo di fronte all'antica Aquinum, sui resti di un tempio dedicato a Ercole Liberatore.
Costruita impiegando pietre in
travertino locale, unitamente a frammenti di reperti archeologici vari, presenta uno stile romanico-benedettino, con interventi di epoche successive.
Si ritiene che nella chiesa sia stato battezzato San Tommaso d'Aquino, il "dottore Angelico", nato nel castello di Roccasecca, di proprietà degli stessi nobili.


Posta su un'ampia e alta scalinata, la chiesa è preceduta da un portico a tre arcate e presenta, sulla sinistra, un campanile diviso in tre parti.




Nel portico
d'ingresso sono stati segnalati, per la loro particolarità, alcuni elementi che destano la curiosità di appassionati del genere "mistero".


Sulle pietre della superficie del piano d'ingresso, si trovano incise alcune "tabulae lusoriae", riproducenti lo schema di un gioco (tris, filetto)
praticato dagli antichi romani.
In questi stessi segni alcuni individuano l'antico simbolo della "triplice cinta", rinvenuto in luoghi sacri con origine antecedente al XIII secolo, e riconducibili ai
Cistercensi o ai Templari, che usavano contrassegnare con tale simbolo i luoghi di particolare sacralità tellurica.


Il portale centrale, incorniciato da un bellissimo fregio romano con foglie d'acanto in rilievo, è sormontato da un mosaico in stile bizantino. In esso sono raffigurati: al centro, tra due palme, una Madonna con bambino e, ai lati, due sepolcri con i volti di due donne della stirpe dei d'Aquino, Ottolina e Maria.


Il portale destro è sormontato, invece, da un fregio più
semplice e da una lunetta con un affresco in gran parte deteriorato.
L'interno, a tre navate, presenta una struttura semplice e austera, con un altare centrale costituito da un sarcofago
romano.



La chiesa è visitabile e, purtroppo, a me è sembrata incustodita...

Itinerari nel Lazio:
Basso Lazio
1. Acropoli di Arpino - Veroli - Abbazia di Casamari - Chiostro di Casamari - Isola del Liri: la cascata grande - Monte San Giovanni Campano - weekend al castello - Colle San Magno - Aquino: chiesa di Santa Maria della Libera - Abbazia di Montecassino -


Anna righeblu ideeweekend

10 commenti:

palmy ha detto...

Interessante questo intrecciarsi di simboli, affascinante davvero! Amo molto S. Tommaso, specie da quando che ho letto il libro datato ma sempre godibile di Chesterton (Tommaso d'Aquino) e La liberazione del gigante, riedito da pochi anni da Rizzoli.

Mirandolina ha detto...

Ciao!Sono nuova sul tuo blog dove ho appena fatto un bel viaggetto e...complimenti!Ora mi iscrivo come sostenitrice e verrò a trovarti molto ma molto spesso!Silvia-Mirandolina

Michelangelo ha detto...

che posto fantastico, ricco di fascino e mistero!! ma come l'hai scoperto??

Anna Righeblu ha detto...

Palmy, il personaggio storico e il pensiero di San Tommaso affascinano anche me.
Non ho letto i libri citati ma, tempo fa, avevo pensato di acquistare quello di Chesterton... tu quale dei due mi consiglieresti?

Anna Righeblu ha detto...

Mirandolina, benvenuta!
Grazie, passa pure quando vuoi...

Anna Righeblu ha detto...

Michelangelo, è bella vero?
Conosco bene quella zona e, per questo inizio d'anno così incerto nelle previsioni meteo, ho preferito non allontanarmi molto...

Ciao, a presto e... buon 2010!

palmy ha detto...

Quello di chesterton è un saggio, ironico e molto leggibile, ma pur sempre un saggio, auna biografia. Invece l'altro (http://www.ibs.it/code/9788817117098/de-wohl-louis/liberazione-del-gigante.html) è un romanzo, che ti consiglio molto.

Anna Righeblu ha detto...

Palmy, grazie!
Cercherò prima quello di De Wohl

Baci

Pupottina ha detto...

affascinanti questi luoghi!!!

Anna Righeblu ha detto...

Pupottina, dovrebbero essere rivalutati!
Un saluto :-)

Related Posts with Thumbnails