giovedì 8 maggio 2008

I trappeti di Presicce

A Presicce il sottosuolo è percorso da cunicoli di grotte scavate nella roccia, resti di quelli che anticamente erano i tradizionali frantoi salentini, i “trappeti”.
Si tratta di frantoi ipogei utilizzati in epoche storiche e, secondo alcune testimonianze, fino ai primi anni del 1900.
La scelta di creare i trappeti nel sottosuolo si deve non solo alla necessità di creare le migliori condizioni per la conservazione dell’olio, ma anche a questioni di natura economica.
Lo scavo, infatti, richiedeva manodopera meno esperta e più a buon mercato.
I locali, illuminati solo dalle lanterne e poco aerati, erano organizzati per la molitura e per ospitare gli animali e gli operai. Questi ultimi vi trascorrevano periodi molto lunghi, da Novembre a Maggio, e tornavano in famiglia solo per le festività più importanti di Natale e Capodanno.
Un lavoro duro in condizioni difficili, in luoghi che oggi sono stati rivalutati quali simboli di una cultura legata alla sobrietà, al lavoro e alle tradizioni della propria terra. Oltre ai trappeti, a Presicce si può visitare il museo della civiltà contadina, ospitato nel palazzo ducale e, passeggiando nelle viuzze del piccolo centro, si possono ammirare le facciate di antichi e nobili palazzi e alcune chiese barocche come Sant’Andrea e Santa Maria degli Angeli. © Anna - righeblu ideeweekend

Itinerari: Alberobello - Ostuni - Lecce - Gallipoli - Presicce - Otranto - Copertino

18 commenti:

Magnolia Wedding Planner ha detto...

Buongiorno Anna! Che posto incantevole e magnifico. Grazie per la segnalazione io non conoscevo neanche il posto figurati che ignorante che sono
:-) grazie mille e buona giornata
Silvia

kix ha detto...

ma che bello Anna! Questi proprio non li conoscevo. Mi piacciono tutte le cose costruite sotto terra: recentemente sono stata a visitare la Narni sotterranea e mi è piaciuta davvero tanto. In programma ora le cisterne romane di Amelia e poi chissà, prima o poi andrò anche a Presicce!

Ci sarà un nesso tra andar sott'acqua e andar sotto terra?!?! :)

anna righeblu ha detto...

Magnolia - Silvia, anch'io non conoscevo Presicce prima... e soprattutto non avevo mai visto questi frantoi.

Buona serata e a presto! :)

anna righeblu ha detto...

Kix, potrebbe esserci un nesso, ma quale???

Aspetto le foto di Narni allora...

Un abbraccio :)

kix ha detto...

fatto!!!

anna righeblu ha detto...

Kix, visto!!! ;-)

marcella candido cianchetti ha detto...

interessante come sempre leggerti e scoprire luoghi nuovi, si il mio patè come suggerisci tu si può spalmare su friselle che raramente mancano in casa mia unitamente a pane carasau. buon fine settimana

anna righeblu ha detto...

Marcella, friselle e pane carasau sono due specialità che, di solito, non mancano anche da me.
Un abbraccio e buon fine settimana anche a te

Melina2811 ha detto...

Ciao, dato che domani non penso che avrò la possibilità di usare il computer, comincio da oggi a lasciare qualche augurio di buone fine settimana a tutti. Ricordatevi che questo fine settimana si festeggia anche la festa della mamma, e quindi auguri anche a tutte le mamme. Maria

anna righeblu ha detto...

Melina2811, grazie!

Buon inizio di settimana

paola ha detto...

Ci descrivi qui un posto bellissimo !
Tutte le volte che vengo da te faccio delle magnifiche scoperte ! Non conoscevo i "trappeti".
Ti auguro una buonissima settimana.
A presto
paola

anna righeblu ha detto...

Paola, per me è un piacere proporre luoghi da scoprire.

Buon inizio di settimana anche a te.

Un abbraccio e a presto!

Carmine Volpe ha detto...

che scoperta il sud italia in queste foto grazie

anna righeblu ha detto...

Carmine Volpe, benvenuto.
Il sud Italia, e anche il resto, è pieno di "tesori" da scoprire.

mamma3 ha detto...

Annina ho fatto il meme!! Baci, elga

anna righeblu ha detto...

Mamma3/Elga, allora hai deciso di farlo! Passo a vedere
Baci:)

marcella candido cianchetti ha detto...

buon fine settimana

anna righeblu ha detto...

Marcella, grazie
e buon fine settimana anche a te

Related Posts with Thumbnails